SISMA DELL’EMILIA ROMAGNA

Sisma dell’Emilia Romagna: Confapi Matera avvia una raccolta di fondi per la ricostruzione delle aziende danneggiate

Confapi Matera ha avviato una raccolta di fondi da destinare alla ricostruzione delle aziende danneggiate dal sisma dell’Emilia Romagna.
Il presidente Vito Gravela, ha espresso ai presidenti delle API dell’Emilia Romagna lo stato d’animo di vicinanza e di solidarietà di Confapi Matera verso la popolazione, le imprese, i lavoratori, le API dei territori colpiti dal sisma.
In occasione del tragico terremoto del 1980 – scrive Gravela – l’Emilia Romagna fu una delle regioni che contribuì maggiormente all’invio di aiuti alla Basilicata. Anche per questo motivo mi sento in dovere di farvi sentire la nostra partecipazione al dolore, ma soprattutto la nostra disponibilità a raccogliere fondi da destinare alla ricostruzione delle aziende danneggiate dal sisma. Analoga disponibilità forniamo per un supporto organizzativo alle imprese dei territori interessati.
Nella gara di solidarietà fra le API d’Italia, numerosi sono le Associazioni territoriali intervenute e anche la Confapi nazionale ha avviato su larga scala un’analoga iniziativa.
I fondi raccolti saranno destinati alle imprese emiliano-romagnole del sistema Confapi, perché possano riavviare al più presto le loro attività. I versamenti potranno essere effettuati sul conto corrente postale n. 10184752 intestato a Confapi Matera, con la causale PRO IMPRESE TERREMOTO EMILIA ROMAGNA.

Matera, 31 maggio 2012
CONFAPI  MATERA
Ufficio Stampa

You should be logged to write a comment