RIORGANIZZAZIONE GOVERNANCE REGIONALE

Riorganizzazione della governance regionale: porre fine alla lunga stagione del commissariamento degli enti strumentali

Il presidente di CONFAPI BASILICATA, Giovanni Grassani, ha inviato una nota al presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, per sollecitare di porre fine ai commissariamenti degli enti strumentali sub-regionali e costituire gli organi statutari previsti per legge.
Grassani evidenzia che la governance regionale assume un ruolo decisivo nell’applicazione delle strategie messe in campo per uscire dalla fase delicata che stiamo attraversando. Si pongono, quindi, come ineludibili i temi del riordino degli enti strumentali e del completamento del riassetto istituzionale in atto nella Regione.
Pertanto – rileva il presidente di CONFAPI BASILICATA – riteniamo ormai finita la lunga stagione del commissariamento degli enti strumentali sub-regionali (Consorzi per lo Sviluppo Industriale, Consorzi di Bonifica, Alsia, Arbea), così come è conclusa la fase di attesa per enti come Acquedotto Lucano, Sviluppo Basilicata, Società Energetica Lucana.
Per quanto alcune gestioni commissariali stiano operando bene, non è più sostenibile che enti strategici per il sistema imprenditoriale e non solo, siano da anni in una fase straordinaria che è prevista come temporanea, quantunque ci siano tutte le condizioni previste dalla legge per la ricostituzione degli organi statutari.
Di qui l’esortazione a procedere alla costituzione degli organi statutari degli enti, coinvolgendo gli attori del sistema economico e produttivo e attribuendo un ruolo precipuo alle rappresentanze imprenditoriali.
Secondo Grassani, infatti, la nomina degli organi e il coinvolgimento delle associazioni degli imprenditori sono fondamentali per il raggiungimento degli obiettivi della razionalizzazione della spesa pubblica, del miglioramento della governance e dell’efficacia dei processi decisionali.

Matera, 22 febbraio 2012
CONFAPI  BASILICATA
Ufficio Stampa

You should be logged to write a comment