Progetto della materana Openet Technologies con l’Agenzia Spaziale Europea Sul portale dell’ESA il successo delle nuove tecnologie made in Basilicata

La notizia del progetto per la formazione degli studenti delle scuole rurali in Sud Africa e in Italia attraverso le comunicazioni satellitari, realizzato dall’azienda materana Openet Technologies, pubblicata sul portale dell’Agenzia Spaziale Europea, conferma l’importanza strategica della nuove tecnologie per lo sviluppo della Basilicata.

Openet Technologies, società associata a Confapi Matera, si sta distinguendo a livello mondiale per la diffusione delle tecnologie avanzate oltre che in Africa anche nella nostra regione, le cui aree interne e rurali spesso scontano notevoli divari digitali.

Dopo il successo ottenuto in Congo, dalla nuova iniziativa che lega scuole del Sud Africa a istituti della Basilicata, emerge la rilevanza che le tecnologie avanzate, in questo caso quelle satellitari, rivestono per la crescita di un territorio che dovrebbe puntare maggiormente sulla leva dell’innovazione tecnologica per rimettere in moto il circuito economico.

“Per Angelo Donvito – presidente della Sezione Unimatica di Confapi Matera – bisogna puntare sui servizi avanzati e innovativi per sostenere la nostra economia. L’esempio virtuoso di Openet Technologies dimostra che la capacità di fare ricerca e innovazione delle nostre imprese ha raggiunto livelli elevati di eccellenza; tuttavia molto resta ancora da fare per allargare la base delle aziende innovative e ampliare l’utilizzo delle nuove tecnologie in tutti gli ambiti della società.

Il progetto, finanziato dell’ESA e realizzato da Openet Technologies di Matera, che utilizza i sistemi di ricerca avanzata nella tecnologia satellitare, ci gratifica anche come Associazione per il livello di innovazione raggiunto dall’associata Openet Technologies, società ormai all’avanguardia a livello internazionale.

Il riconoscimento e l’approvazione dell’Agenzia Spaziale Europea danno maggiore autorevolezza ad un progetto tutto made in Basilicata.

You should be logged to write a comment