Maurizio Casasco è il nuovo presidente Confapi

Cambio al timone per Confapi, la Confederazione della piccola e media industria privata che associa circa 120 mila aziende. Dopo quasi sette anni con Paolo Galassi alla presidenza, la leadership passa per il prossimo triennio a Maurizio Casasco. Bresciano d’adozione, Casasco è nato a Rivanazzano Terme (Pv) nel 1954. Il neopresidente, laureato in medicina e specializzato in medicina dello sport, ha ricoperto numerosi incarichi istituzionali. Attualmente, oltre ad essere presidente ed amministratore delegato di un’azienda bresciana operante nel settore della diagnostica strumentale, ricopre la carica di presidente della Federazione Medico Sportiva Italiana e dal maggio 2011 guida Apindustria Brescia, associazione che rappresenta circa 1000 imprese. “Accetto questo nuovo incarico con entusiasmo, mettendo la mia esperienza e le mie energie al servizio delle piccole e medie imprese e quindi del patrimonio di valori e di storia che Confapi rappresenta. Continueremo ad essere una confederazione autonoma ed indipendente ma con la parte politica non smetteremo mai di dialogare perché è necessario creare sinergie costruttive per superare questa fase di crisi – ha detto Maurizio Casasco – Ringrazio Paolo Galassi per l’ottimo lavoro svolto finora. Per quanto mi riguarda, mi impegnerò per rappresentare la continuità della difesa degli interessi e dei valori di Confapi e della tradizione. Tra i miei primi obiettivi c’è il rafforzamento della rappresentatività delle istanze delle imprese associate, a partire dall’elaborazione di contratti collettivi che considerino davvero le peculiarità delle dimensioni aziendali oltre che quelle del settore, dandone precisa identità. “Le PMI rappresentano il vero tessuto economico dell’Italia – aggiunge il neopresidente – ed è a loro ed alle loro esigenze che dobbiamo guardare tutti se vogliamo far ripartire il Paese, con la consapevolezza che attualmente le priorità sono due: lo sblocco dei pagamenti nella Pubblica Amministrazione e l’accesso al credito”. Al Presidente uscente, Paolo Galassi, sono stati riservati ringraziamenti particolarmente sentiti per il forte impegno profuso nell’associazione, anche dalla Giunta che lo ha affiancato negli ultimi anni.

You should be logged to write a comment