LUCA COLACICCO ELETTO NEL COMITATO DIRETTIVO DI UNITAL CONFAPI NAZIONALE

Luca Colacicco, Presidente della Sezione Unital Legno Arredamento di Confapi Matera, legale rappresentante dell’azienda Falegnameria Colacicco sas di Matera, operante nei settori del mobile imbottito e dell’artigianato artistico, è stato eletto nel Comitato Direttivo di Unital Confapi nazionale, l’Unione di Categoria che raggruppa le imprese del settore del legno-arredo.
Il Consiglio Nazionale di Unital Confapi, riunitosi giovedì a Roma, ha confermato il marchigiano Riccardo Montesi alla Presidenza della Categoria per il triennio 2022-2025, e ha eletto anche il nuovo Comitato Direttivo.
“Il comparto del mobile imbottito” – ha dichiarato Luca Colacicco – “vive una stagione di crescita in termini di ordinativi e fatturati. Oggi viviamo qualche difficoltà legata alla carenza di materie prime – i polimeri per il poliuretano e il legno su tutte – e all’aumento dei prezzi delle medesime, oltre all’impennata dei costi dei trasporti dei container via mare”.
“La nostra carta vincente è quella dell’internazionalizzazione, grazie soprattutto alla qualità dei nostri prodotti. Il mio sogno nel cassetto è quello di avviare nelle scuole un nuovo indirizzo di tecnologie del legno, che dia la possibilità di formare nuove leve a disposizione di tutto il settore del mobile e del mobile imbottito”.
Con l’elezione di Luca Colacicco nel Comitato Direttivo di Unital, si conclude la stagione dei rinnovi di Confapi nazionale – ha dichiarato con soddisfazione il Presidente di Confapi Matera, Massimo De Salvo – che ha visto molti nostri imprenditori, quasi tutti Presidenti di Categoria, assurgere ai massimi livelli della Confederazione”.
Gli altri imprenditori eletti sono: Pietro Mazziotta Unionchimica, Sante Lomurno Unimatica, Nino Cosola Unionmeccanica, Francesco Ruggieri Turismo, Angelo Lisanti Fondapi, Eustachio Papapietro Giovani Imprenditori, Luca Tagliente Aniem, Dina Tantulli Confapi Donne, Raffaele Nicoletti Unionalimentari, Leonardo Santantonio Trasporti.

You should be logged to write a comment