L’occupazione tiene nelle piccole imprese. L’attaccamento al territorio è garanzia di occupazione e stabilità

La recente indagine pubblicata dalla Cgia di Mestre conferma quanto sostenuto da Confapi Matera circa la tenuta dell’occupazione nelle piccole imprese.
Nel mercato del lavoro e, in particolare, nell’offerta di occupazione spicca il ruolo preponderante delle piccole imprese, che assumono molto di più rispetto alla grande impresa (più del doppio, secondo l’indagine). E in questo quadro il Sud è più avanti rispetto al Nord.
Secondo Confapi Matera questa è l’ennesima dimostrazione che le piccole imprese – da sempre – garantiscono occupazione e soprattutto stabilità di occupazione. A prescindere dalle considerazioni sulla flessibilità dell’organizzazione delle pmi rispetto alla grande industria, è soprattutto l’attaccamento al territorio delle imprese minori che dà garanzia di mantenimento dei livelli occupazionali, quando non di incremento degli stessi.
Il capitale umano, cioè i lavoratori, sono la vera ricchezza delle piccole imprese, ricchezza di cui difficilmente esse si disferanno, a volte anche nonostante la crisi.
A questo proposito il dato della Basilicata, se pur positivo, è inferiore rispetto a quello di altre regioni meridionali, a riprova che qui la crisi morde maggiormente e che le criticità e i deficit strutturali penalizzano oltre misura la nostra regione.
Anche la Commissione UE è convinta che le pmi possano risollevare l’economia europea perché, grazie all’innovazione e alla qualità del lavoro, esse sono capaci di creare nuova occupazione.
Confapi dunque conferma che nel difficile periodo che attraversa l’economia in provincia di Matera, sono le piccole imprese a garantire l’occupazione. In modo particolare le imprese tra i 10 e i 20 dipendenti hanno mostrato di riuscire a fronteggiare in maniera efficace la congiuntura sfavorevole, mantenendo i livelli occupazionali.
A chi continua ad esaltare il ruolo svolto dalla grande impresa nel Mezzogiorno e che oggi ripropone questa ricetta per la reindustrializzazione della Valbasento, Confapi ricorda che in provincia di Matera la grande impresa ha lasciato solo vittime dopo aver fruito di politiche pubbliche assistenziali. Il modello di crescita basato sulla grande impresa non ha funzionato, mentre quello basato su sistemi di piccole imprese ha dato ampie dimostrazioni di maggiore affidabilità.

Matera, 23 agosto 2013 CONFAPI MATERA
Ufficio Stampa

You should be logged to write a comment