Legge di stabilità 2015, abrogata legge sgravi per assunzioni agevolate. L’allarme della Confapi Matera.

La Confapi Matera ha inviato una nota al ministro del lavoro Giuliano Poletti, ai parlamentari lucani, al presidente della Confapi nazionale, e per conoscenza ai sindacati e al presidente dell’Ordine dei consulenti del lavoro della provincia di Matera sull’abrogazione della legge 407/90.

“Siamo fortemente preoccupati – spiega Acito – per le conseguenze negative che si avrebbero per le imprese del Mezzogiorno a causa dell’approvazione della Legge di Stabilità 2015, che prevede l’abrogazione degli sgravi per le assunzioni agevolate previsti dalle legge n. 407/90. Infatti, come meglio evidenziato dalla Fondazione Sudi dei Consulenti del Lavoro, lo sgravio totale dei contributi previdenziali e assistenziali per 36 mesi, attualmente previsto per le imprese del Mezzogiorno e per le quelle artigiane, verrebbe sostituito da uno sgravio soltanto dei contributi Inps, mentre rimarrebbe l’obbligo del versamento dei premi Inail per intero.”

Per i datori dei lavoro del Centro-Nord le nuove agevolazioni sarebbero più convenienti rispetto a quelle della legge 407, ma per le imprese del Sud e per quelle artigiane il nuovo regime agevolativo sarebbe oltremodo penalizzante, con il risultato – secondo lo studio dei Consulenti del Lavoro – di perdere circa 300mila posti di lavoro nei prossimi 3 anni in un territorio ed in settori già duramente provati dalla crisi.

“Per questi motivi, invitiamo, ciascuno per le proprie competenze, – conclude il presidente Enzo Acito nella nota – ad adoperarsi per porre rimedio a questa situazione in occasione dell’esame al Senato della Legge di Stabilità.”

You should be logged to write a comment