“Le strutture in c.a. e c.a.p.: dal progetto al collaudo”

“Le strutture in c.a. e c.a.p.: dal progetto al collaudo”
Si è concluso il ciclo di seminari organizzato dall’Ordine degli Ingegneri, in collaborazione con Siprem e Labortest

Si è concluso questa mattina il ciclo di 3 incontri sulla nuova normativa per le strutture in cemento armato, normale e precompresso, organizzato dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Matera in collaborazione con le aziende Siprem Srl di Grottole e Labortest Srl di Corato.
I 3 seminari tecnici sono stati proposti da Siprem, azienda aderente a Confapi Matera e operante nel settore delle strutture prefabbricate, unitamente a Labortest, che esegue prove su materiali da costruzione, e organizzati dall’Ordine degli Ingegneri, al fine di dare indicazioni operative ai tecnici sulla nuova normativa delle costruzioni, nazionale e regionale, entrata in vigore a gennaio 2018.
I primi due incontri si sono svolti presso l’Hotel San Domenico di Matera e il terzo ha avuto luogo presso lo stabilimento Siprem sulla S.P. Fondo Valle Basentello, in agro di Grottole. In particolare, nel primo seminario si è discusso degli aspetti generali, amministrativi e sanzionatori della legge e delle procedure per il deposito dei calcoli. Nel secondo incontro si è parlato del ruolo del direttore dei lavori e del collaudatore, oltre che delle prove sui materiali (cemento armato e acciaio). Nel terzo e ultimo incontro sono stati affrontati gli aspetti relativi alla costruzione e al controllo di accettazione delle strutture prefabbricate in cemento armato precompresso, con visita finale al reparto produzione della Siprem.
Al ciclo di seminari hanno partecipato 110 ingegneri, di cui l’80% proveniente dall’Ordine di Matera e il 20% dalle province di BAT, Bari e Taranto. Le relazioni sono state svolte da ingegneri dell’Ordine di Matera (ing. Giuseppe Sicolo e ing. Giorgio Pasquale), da funzionari della Regione Basilicata (ing. Pietro Perrone e ing. Cosimo Damiano Grieco) e dai tecnici di Siprem (Michele Molinari, ing. Luigi Lasaponara e ing. Giuseppe Falcicchio) e Labortest (ing. Angelo Ferrandina).
Dato l’interesse mostrato per i temi trattati e l’elevato numero dei partecipanti, l’incontro del 20 maggio sarà ripetuto il 27 maggio per venire incontro alle esigenze degli iscritti che non hanno avuto la possibilità di parteciparvi.
“L’iniziativa ha riscosso un notevole successo, come dimostra la numerosa partecipazione a tutti gli incontri – ha dichiarato Michele Molinari, amministratore unico di Siprem -, tanto che sarebbe auspicabile organizzare un’altra edizione prossimamente”.
“Era doveroso – ha concluso Michele Molinari – fornire ai tecnici un vero e proprio vademecum per orientarsi nei meandri amministrativi e pratici della nuova normativa nazionale e regionale, e per questo ringraziamo l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Matera e il suo presidente Giuseppe Sicolo per il fattivo contributo dato all’organizzazione dell’intero ciclo di incontri nonché tutti i relatori per la loro disponibilità e professionalità”.
È positivo anche il commento dell’Ing. Giuseppe Sicolo, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Matera: “La partecipazione a questa tipologia di eventi, oltre a cogliere le esigenze di formazione continua prevista dalla legge per gli ingegneri iscritti all’ordine professionale, migliora ulteriormente la relazione tra i nostri professionisti e il mondo delle imprese, al fine di condividere tematiche e problematiche correlate all’emanazione delle nuove disposizioni di legge. In particolare, poi, il cambiamento della normativa per il calcolo di strutture in cemento armato, impone un’attenzione ancora maggiore, considerato che il nostro patrimonio edilizio richiede l’adozione di misure preventive che tengano conto del connaturato rischio sismico del territorio”.

Matera, 20 maggio 2019
Confapi Matera
Ufficio Stampa

You should be logged to write a comment