Le aziende della Sezione Turismo di Confapi Matera protagoniste alla Borsa mediterranea del turismo, in programma a Napoli dal 5 al 7 aprile 2013

Le aziende della Sezione Turismo di Confapi Matera protagoniste alla Borsa mediterranea del turismo, in programma a Napoli dal 5 al 7 aprile 2013.
“La presenza delle nostre imprese alla Borsa Mediterranea del Turismo (BMT) – dichiara il presidente della Sezione Turismo di Confapi Matera, Franco Braia – si traduce in una grande opportunità di promozione e valorizzazione dei nostri attrattori turistici all’interno di uno spazio che diventa ogni anno il punto d’incontro privilegiato degli operatori turistici provenienti da numerosi paesi stranieri”.  
Numerosi sono infatti gli espositori, i buyers, gli operatori dell’incoming e dell’offerta congressuale, oltre che del turismo sociale, che partecipano alla Borsa Mediterranea del Turismo.
I tour operator, le agenzie, le catene alberghiere e gli hotel, le aziende di noleggio auto, i ristoranti e i servizi di catering, i complessi turistici, sono solo alcune delle realtà presenti alla Borsa Mediterranea del Turismo BMT, un evento pensato per fare incontrare la domanda e l’offerta turistica, per allacciare nuovi rapporti commerciali in un contesto altamente professionale.
“Il turismo – sottolinea Franco Braia – rappresenta per il nostro territorio uno dei settori che riesce ancora a contenere gli effetti negativi della crisi internazionale e che può offrire opportunità di crescita sotto il profilo professionale, economico e occupazionale.
 La partecipazione delle nostre imprese alla Borsa Mediterranea del Turismo va letta anche come un’importante momento di formazione, grazie alla possibilità di partecipare a convegni e workshop tematici con esperti del settore provenienti dai paesi coinvolti nella manifestazione mentre la presenza dei principali buyer stranieri interessati al comparto turistico offre la possibilità di creare vantaggiosi incontri b2b e nuovi contatti commerciali per intensificare lo spostamento di flussi turistici verso il territorio materano”.

You should be logged to write a comment