Investire nell’aeroporto di Pontecagnano? Per Confapi scelta contraddittoria e dannosa per la regione

Confapi Matera non condivide l’ipotesi paventata che la Regione investa per la crescita dell’aeroporto di Pontecagnano, in provincia di Salerno, entrando nella società di gestione attraverso l’acquisto di quote societarie, dove sono disponibili 2 milioni di euro riservati ai terzi.
Condividendo le perplessità del sindaco di Pisticci, Confapi ritiene che, dopo la giusta decisione presa dalla Regione di stanziare 8 milioni di euro per il prolungamento della Pista Mattei, cui si aggiungeranno cospicue risorse per la caratterizzazione e l’eventuale bonifica, non è opportuno diventare soci di un aeroporto concorrente. Promuoviamo la Basilicata o la Campania? Si tratterebbe di una scelta contraddittoria e dannosa per la regione.
Il governo regionale si è più volte pronunciato sull’utilità di potenziare lo scalo di Pisticci; non può quindi fargli concorrenza rafforzando il “Costa d’Amalfi” e dirottando i flussi di viaggiatori in Campania. Altre operazioni a perdere come quella sui derivati i cittadini e le imprese lucane non le vogliono.
Inoltre, se la scelta politica è quella di incentivare gli scali extraregionali, sono senz’altro soluzioni migliori quella di Bari-Palese oppure del costruendo aeroporto della Sibaritide o l’inutilizzato scalo di Grottaglie.
    A questo punto ci si chiede se sia lecito investire nell’aeroporto di Pontecagnano, dopo aver speso molti soldi per la Pista Mattei e, soprattutto, considerato che la Basilicata soffre di una grave carenza infrastrutturale per quanto riguarda le strade e le ferrovie. Miglioriamo il sistema lucano dei trasporti e della mobilità, invece di sprecare le poche risorse che abbiamo.

You should be logged to write a comment