In località Stingeta (agro di Grottole) le acque del torrente Basentello mettono a rischio una quindicina di aziende

Il presidente di Confapi Matera, Enzo Acito, ha segnalato al Consorzio di Bonifica di Bradano e Metaponto la situazione di pericolo che corrono una quindicina di imprese ubicate in località Stingeta in agro di Grottole a causa del rischio di esondazione del torrente Basentello.
In particolare, le abbondanti piogge di queste settimane, unitamente alla carenza di pulizia del torrente che ne ha ridotto notevolmente la sezione, potrebbe causare l’esondazione delle acque specialmente in prossimità del ponte Stingeta, dove si registra un  vero e proprio sbarramento al regolare deflusso delle stesse.
In caso di ulteriori piogge – segnala il presidente di Confapi nella nota inviata per conoscenza anche al prefetto di Matera, al presidente della Provincia e al sindaco di Grottole – la situazione potrebbe degenerare con notevole rischio per l’incolumità delle persone e pregiudizio per le attività imprenditoriali. Intanto i 15 imprenditori hanno inviato anch’essi una lettera al Consorzio e al prefetto Pizzi.
Di qui l’invito all’Ente consortile ad adoperarsi con ogni urgenza per la pulizia dell’alveo del torrente Basentello e per la rimozione dei detriti accumulatisi sotto il ponte in località Stingeta.

You should be logged to write a comment