Imprese materane all’Expo: emerge la Basilicata che innova Il 24 giugno l’evento “Una giornata di ordinaria innovazione in Basilicata”

Sono 6 le pmi materane, di cui 4 aderenti a Confapi Matera, che il prossimo 24 giugno parteciperanno all’evento “Una giornata di ordinaria innovazione in Basilicata”, organizzato presso l’Expo di Milano da Basilicata Innovazione per conto della Regione, in collaborazione con Alsia, CNR e Unibas.
La Carpia Domenico srl di Ferrandina, Ecoplen srl, Derado srl e Falegnameria Colacicco sas di Matera, oltre a Egoitaliano srl e a Totem Food srl, testimonieranno l’esperienza di altrettanti “pezzi di innovazione” che sono la dimostrazione concreta di come l’innovazione sia fondamentale per lo sviluppo locale.
Dai rifiuti alla chimica verde, dai prodotti ittici agli arredi fabbricati digitalmente, alcune aziende materane che innovano mostreranno i risultati raggiunti grazie all’innovazione. Tante piccole conquiste per l’imprenditoria materana che mostra di comprendere la strada per invertire la congiuntura negativa e risalire la china dello sviluppo.
Più in dettaglio, La Carpia dimostrerà come estrarre combustibile dai rifiuti organici, Ecoplene come produrre taniche green con PE rigenerato, Derado presenterà il fish burger made in Basilicata 100% naturale e Falegnameria Colacicco mostrerà come produrre arredi con tecnologie di fabbricazione ditigale.
Per Massimo De Salvo, vice presidente di Confapi Matera, “si tratta di un patrimonio di innovazione e creatività da non disperdere e da valorizzare. L’evento di Milano dimostra che anche le imprese di minori dimensioni, se lungimiranti, sono in grado di competere a livello nazionale ed internazionale, concependo l’innovazione come leva del successo e come obiettivo principale dei propri investimenti”.

You should be logged to write a comment