Il Consiglio Regionale non riesce a riunirsi per mancanza del numero legale: Confapi Basilicata chiede maggiore serietà

Il Consiglio regionale non riesce a riunirsi per mancanza del numero legale. Non è la prima volta che accade e agli occhi delle imprese si consolida sempre di più l’idea che un organo composto da rappresentanti dei cittadini, strapagati e pigri, incida pesantemente sulle casse pubbliche senza tuttavia produrre frutti.
Altro che spending review, altro che cancellazione delle Province; la riforma del 2001 del Titolo V della Costituzione ha creato organi con super poteri esercitati ad intermittenza o a seconda delle convenienze politiche.
Confapi Basilicata richiama il Consiglio Regionale ad una maggiore responsabilità per recuperare quella credibilità politica, ma anche sociale, che sta perdendo. Bene ha fatto il presidente Folino a stigmatizzare il comportamento dei consiglieri.
Le aspettative di una classe imprenditoriale duramente provata dalla crisi sono tante verso la Regione e il suo organo legislativo; deluderle con continui rinvii significa mancare di rispetto a tanti imprenditori.

You should be logged to write a comment