Formazione Continua, nuovi finanziamenti con l’Avviso 2.2021 del FAPI

Il FAPI – Fondo Formazione PMI ha emanato un nuovo bando per la riqualificazione del personale dipendente delle aziende.

Potranno beneficiare di questo Avviso solo le aziende che siano aderenti al Fondo e i cui Piani formativi siano formalmente condivisi con le parti sociali (CONFAPI- CGIL/CISL/UIL). I piani formativi devono dimostrare lo sviluppo di azioni di consolidamento, miglioramento, ri-organizzazione, investimento, innovazione aziendale o la presenza di interventi complessi mirati a salute e sicurezza sul lavoro a sostegno della competitività dell’impresa e dell’occupazione dei lavoratori. Le aziende o le unità produttive beneficiarie del Piano devono risiedere in un’unica regione. Viene data premialità alle imprese di nuova adesione al Fapi (periodo di iscrizione non antecedente all’1 settembre 2020) e/o che iscritte al FAPI non hanno mai beneficiato dei finanziamenti del Fondo.

Ai fini della determinazione del contributo concedibile, le imprese beneficiarie degli interventi dovranno optare per l’applicazione di uno dei regimi previsti:

  1. Regime “de minimis” – Regolamento (UE) n. 1407/2013.
  2. Regime di Esenzione – Regolamento (UE) n. 651/2014 del 17/06/2014

I beneficiari dell’Avviso 2/2021 sono:

a)  lavoratori/trici assunti con contratto a tempo indeterminato o determinato;

b)  lavoratori/trici assunti con qualifica di apprendista;

c)  soci lavoratori di cooperative;

d)  titolari delle micro imprese ai sensi della normativa comunitaria a fronte di adeguata contribuzione a carico dei titolari di micro imprese (i titolari, la cui partecipazione deve essere espressamente indicata nella Dichiarazione di condivisione e approvazione del Piano, possono partecipare alla formazione senza riconoscimento dei costi).

Sono ammissibili le seguenti tipologie di Piano:

1)  Piani Aziendali, costituiti da uno o più Progetti che coinvolgono una sola azienda ed i suoi lavoratori/trici;

2)  Piani Interaziendali, costituiti da uno o più Progetti che coinvolgono almeno 2 aziende ed i loro lavoratori/trici. Le aziende, o le unità produttive coinvolte, devono appartenere ad un’unica Regione.

I Piani devono essere redatti e trasmessi per via telematica al FAPI tramite l’apposito applicativo informatizzato disponibile sul sito del Fondo e presentati online entro il 27 luglio 2021,ore 11,00-

Si ricorda che avviso integrale e la relativa modulistica è consultabile sul sito del Fondo FAPI www.fondopmi.com- 

Per maggiori informazioni potete rivolgervi alla segreteria dell’Associazione o al Formapi, nostro ente di Formazione accreditato.

You should be logged to write a comment