Conferimento dei reflui civili nell’impianto di depurazione di Pisticci San Basilio. Dopo la sollecitazione di Confapi Acquedotto Lucano si attiva per la richiesta di autorizzazione

Siamo grati alla presidente di Acquedotto Lucano – Rosa Gentile – per avere compreso la serietà del problema e avere superato le questioni burocratiche, attivandosi per chiedere l’autorizzazione provinciale per il depuratore di Pisticci San Basilio.
Dopo le ripetute segnalazioni, Confapi Matera apprezza che Acquedotto Lucano, con senso di responsabilità, abbia messo da parte le questioni interpretative su chi – Comune di Pisticci o Acquedotto – dovesse chiedere alla Provincia l’autorizzazione per accogliere i reflui civili nel depuratore di San Basilio.
L’adempimento burocratico consentirà alle imprese del settore di effettuare il trasporto ed il conferimento dei reflui civili in maniera corretta e a costi accessibili, mentre finora erano costrette a subire la concorrenza sleale di operatori di altre regioni.
Confapi ringrazia quindi Acquedotto Lucano, ente gestore dell’impianto, e Provincia, ente autorizzatore, per avere risolto un problema che procurava danno alle imprese e causava problemi di igiene pubblica per la difficoltà delle aziende locali di conferire i reflui civili con le autobotti.
La presidente Gentile e il presidente Stella si sono impegnati per la soluzione della vicenda, la prima chiedendo l’autorizzazione e il secondo concedendola. Un po’ di buon senso e di buona volontà alla fine hanno prevalso sulla mera burocrazia.

Matera, 12 aprile 2013
CONFAPI MATERA
Ufficio Stampa

You should be logged to write a comment