Basilea 3, a rischio il credito per le Pmi

Basilea 3, a rischio il credito per le Pmi

Le nuove regole di Basilea 3 mettono a rischio l’erogazione del credito alle Pmi. Confapi Matera lancia l’allarme sulle nuove regole bancarie che, a causa dei costi troppo elevati che le banche devono sostenere per adeguarsi alla normativa, rendono il credito per le Pmi più costoso e meno accessibile.
Del resto i prestiti alle piccole e medie imprese sono sempre stati soggetti a regole più stringenti perché ritenuti a maggiore rischiosità, per cui le banche devono fare accantonamenti più rilevanti rispetto a quando prestano il denaro alle grandi aziende.
Adesso, tuttavia, l’eccesso di regolamentazione bancaria prodotto da Basilea 3 rischia di accentuare il problema, il costo dei prestiti per le banche aumenta e di conseguenza aumentano i tassi soprattutto per i prestiti a medio-lungo termine e diventa più difficile accedere al credito per le imprese di minori dimensioni.
“Con Basilea 3 – spiega il presidente di Confapi Matera, Massimo De Salvo – le banche sono restie a dare finanziamenti alle Pmi, preferendo utilizzare il capitale per altri scopi. Eppure è noto che la crisi del 2007-2008 non fu originata dai prestiti alle piccole imprese che, anzi, sono state tra le principali protagoniste della ripresa”.

Matera, 24 aprile 2019
Confapi Matera
Ufficio Stampa

You should be logged to write a comment